IT IT EN EN UA UA RU RU

Servizio legalizzazione e Apostille

Altrettanto fondamentale rispetto all’asseverazione è la traduzione legalizzata.

La legalizzazione della traduzione viene richiesta quando un documento destinato all’estero deve avere piena validità legale.

La nostra agenzia è altamente specializzata nelle traduzioni giurate e legalizzate di tutti i documenti; come primo passo procederemo all’asseverazione in tribunale della traduzione, e poi provvederemo a far apporre la legalizzazione o la legalizzazione apostille, a seconda del Paese estero di destinazione.

Il plico cartaceo finale sarà quindi completo di traduzione, verbale di asseverazione firmato, con i dovuti timbri e marche da bollo applicate, e timbro di legalizzazione della Procura: pronto per essere consegnato alle autorità estere o al Consolato.

Quando la traduzione è destinata all’Unione Europea, per trasmettere il documento da un Paese all’altro della UE grazie all’abbattimento delle barriere burocratiche non dovrebbe essere necessaria la legalizzazione apostille.

Purtroppo questo discorso non è sempre valido, perciò è sempre meglio informarsi con l’ente richiedente la traduzione per sapere quali richieste occorre rispettare.

Legalizzazione e apostille

Si parla di legalizzazione quando ci si riferisce generalmente alla certifica di firma di un documento.
Si parla di apostille quando questa legalizzazione riguarda documenti dei Paesi aderenti a una specifica Convenzione.

Alcuni Paesi hanno infatti aderito alla Convenzione dell’Aja: nel caso di documenti a loro destinati, perciò, si può far apporre la legalizzazione apostille al documento e alla traduzione presso le autorità interne del Paese emittente il documento (ad esempio Procura o Prefettura per l’Italia); prima di questa convenzione, per farlo ci si poteva rivolgere solamente ai Consolati.

Per i Paesi non aderenti, la pratica si chiama semplicemente Legalizzazione.

Differenze tra la legalizzazione del documento e la legalizzazione della traduzione.

La legalizzazione è la certificazione di una firma ufficiale presente su un documento: viene controllato in appositi registri che la firma abbia validità. Questo si chiama apostille per i paesi che hanno aderito alla Convenzione dell’Aja.

Questa legalizzazione si può effettuare sia per la traduzione, e in questo caso ce ne occupiamo noi come agenzia, sia per il documento originale. In quest’ultimo caso, è il cliente a doversene occupare: presso la Prefettura della propria città-ufficio legalizzazioni, se si tratta di un documento italiano. Presso il Consolato se si tratta di un documento estero.

Dopo questo passaggio potremo iniziare il lavoro di traduzione valida a livello legale.

Se serve la legalizzazione della traduzione perché venga presentata all’estero, ce ne dovremo occupare necessariamente noi, dopo l’asseverazione in Tribunale: ci recheremo in procura e verrà apposto un ultimo timbro, che confermerà la firma del cancelliere sul verbale di giuramento in Tribunale come valida.

Ecco per chiarezza l’ordine delle pratiche:
1) legalizzazione/apostille del documento (cliente)
2) traduzione del documento (Agenzia “SOLT”)
3) asseverazione della traduzione (Agenzia “SOLT”)
4) legalizzazione/apostille della asseverazione della traduzione (Agenzia “SOLT”)

Il primo passaggio non sempre è necessario: dipende da caso a caso.
Richiedeteci consulenza rispetto alle vostre esigenze di traduzione legalizzata: il nostro staff è esperto e competente e vi aiuterà a districarvi nella burocrazia delle traduzioni legali.

indirizzo
  • Italy   38070 Stenico (TN)

    via Del Dos Marin, 52

    P.Iva 02300160229

  • telefoni
    Italia
  • +(39) 346-25-188-73
  • Ucraina
  • +38 (067) 572-63-22
  • Contatti on-line

    info@perevodex.com

    exclusivetranslation


    Potete trovarli nelle reti sociali